COMMO: alcuni risultati dei primi 4 anni di attività

COMMO è un consorzio di atenei italiani ed è coordinato da UNIMED.
Le istituzioni dei paesi partner hanno beneficiato e beneficiano delle attività di questo consorzio, vale a dire Albania, Montenegro e Tunisia.
Durante la prima edizione di COMMO, due Università dei Paesi Partner sono state coinvolte negli scambi con le Università italiane del consorzio: l’Università Mediterranea di Podgorica (Montenegro) e l’Università Europea di Tirana (Albania).

COMMO I, iniziato nel 2015, ha effettuato 25 mobilità da e per le Università del Montenegro e dell’Albania.
Di questi scambi, 3 mobilità hanno coinvolto studenti sia in entrata che in uscita dell’Università Europea di Tirana e dell’Università di Teramo, mentre le altre 20 mobilità hanno coinvolto il personale dei partner di Montenegro e Albania e, tra gli atenei italiani, Università di Bari, Università degli Studi di Foggia, Università degli Studi di Messina, Università degli Studi di Catania, Università Pegaso on-line, Università della Calabria, Università degli Studi di Teramo, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia e IULM.

COMMO II è iniziato nel 2016, ha realizzato 18 mobilità da e per le Università della Tunisia. Tra questi scambi, 7 mobilità hanno coinvolto studenti sia in entrata che in uscita dalle Università di Tunisi, Tunisi El Manar, Cagliari e Sassari, mentre le altre 11 mobilità hanno riguardato sia il personale amministrativo che accademico di Sousse, Tunisi El Manar e Sfax e, tra le istituzioni italiane, Urbino, on-line Università di Pegaso, UNINT e Cagliari.

COMMO III, avviato nel 2017, ha realizzato 42 mobilità da e verso le Università della Tunisia. Tra questi scambi, 8 mobilità hanno coinvolto studenti sia in entrata che in uscita da Sfax, Cartagine, Tunisi El Manar e Sapienza, mentre le altre 34 mobilità hanno riguardato sia il personale amministrativo che accademico da e verso Università italiane come Urbino, Foro Italico, Cagliari, Pegaso, Sassari, IULM, Università per Stranieri di Perugia e Sapienza.